Le news dell'aeroporto di Pisa

 

Share on Facebook Share on Twitter Share on Linked IN Delicious print pdf








Presentati i risultati 2011 di SAT: Traffico e utili record per la società di gestione dell’aeroporto Galileo Galilei di Pisa

14/03/2012

A Firenze, presso Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Regione Toscana

Presentati i risultati 2011 di SAT:
Traffico e utili record per la società di gestione
dell’aeroporto Galileo Galilei di Pisa

  • Nonostante il difficile contesto macroeconomico, nel 2011 SAT registra una crescita del traffico passeggeri dell’11,3% e l’aumento del 23% degli utili netti.
  • Nel 2011 è di oltre un miliardo di euro l’impatto economico, diretto indiretto ed indotto, stimato sul territorio toscano.
  • Chiuso il primo bimestre del 2012 con dati di traffico in ulteriore progresso del 6,1%.
  • La stagione estiva 2012 dell’aeroporto Galilei si presenta con l’apertura di 8 nuovi collegamenti e con il rafforzamento delle rotte preesistenti.
  • Gina Giani: “Vogliamo diventare un grande aeroporto regionale al servizio della Toscana”.

    Firenze, 14 marzo 2012 – Si è svolto oggi presso la sala stampa della Regione Toscana la presentazione dei risultati raggiunti nel 2011 da SAT S.p.A., la società che gestisce l’Aeroporto “G. Galilei” di Pisa.

    Nonostante la difficile congiuntura economica, nel 2011 la solidità del modello di business di SAT è confermata dall’ottenimento dei migliori risultati di sempre sia in termini di traffico che di utile netto - ha dichiarato Gina Giani, Amministratore Delegato e Direttore Generale di SAT S.p.A. , che ha proseguito - Questi risultati fanno del nostro aeroporto sempre più un motore dello sviluppo della regione con ricadute economiche, dirette, indirette ed indotte, rilevanti per l’intero  territorio toscano, quantificabili in oltre un miliardo di euro e circa 6.000 posti di lavoro”.

    Il traffico passeggeri mai così alto nella storia dell’aeroporto

    Nel 2011 il Galilei ha stabilito un nuovo record assoluto storico di traffico dei passeggeri, superando i 4,5 milioni di unità, con una crescita dell’11,3%, decisamente superiore alla media degli scali nazionali (+6,4% ) ed europei (+7,3% ).

    Al raggiungimento di questi risultati di traffico hanno contribuito una serie di fattori, tra cui l’apertura lo scorso luglio della seconda base italiana di Air One, lo smart carrier del Gruppo Alitalia, che ha portato all’inaugurazione di 5 delle 8 nuove rotte della stagione estiva 2011 (Olbia in Italia, Atene, Praga, Palma di Maiorca e Minorca all’estero).

    Un significativo contributo è inoltre giunto da Ryanair che ha posizionato a Pisa il quinto aeromobile già dal marzo 2011, in anticipo rispetto alla stagione estiva, incrementando così il numero di frequenze operate sui voli nazionali e internazionali. Con l’avvio della stagione estiva ed il posizionamento del sesto e settimo aeromobile sono inoltre ripresi i collegamenti per le destinazioni stagionali e aumentate le frequenze delle destinazioni servite tutto l’anno. Con 47 destinazioni raggiungibili, l’aeroporto di Pisa è la seconda base italiana e la nona in Europa per destinazioni servite dal vettore irlandese.

    Nel 2011 in crescita anche il traffico cargo

    Anche relativamente al traffico cargo il Galilei ha ottenuto risultati decisamente positivi. Nel 2011 il traffico merci e posta dell’aeroporto Galilei di Pisa ha infatti registrato una crescita del 7,5%, nettamente al di sopra di quella del settore aeroportuale italiano, pari al 2,3% .

    L’impatto economico sul territorio è stimato in oltre un miliardo di euro e circa 6.000 posti di lavoro

    L’attività aeroportuale del Galilei produce un forte impatto economico per il territorio e per l’intera Toscana. Nel 2011 l’aeroporto di Pisa ha generato oltre 1 miliardo di euro di impatto economico sul nostro territorio e circa 6.000 posti di lavoro complessivi tra diretti ed indiretti .

    I risultati economico-finanziari sono i migliori di sempre

    In termini di risultati economico-finanziari SAT ha chiuso il 2011 in forte miglioramento. Sostenuti dalla positiva performance del traffico passeggeri, i ricavi operativi del 2011 hanno raggiunto i 65,1 milioni di euro, in crescita dell’8,2% rispetto ai 60,1 milioni di euro del 2010.

    In particolare, i ricavi operativi “Aviation”, pari a 47,0 milioni di euro, sono incrementati dell’11,4%, in linea con l’aumento registrato dal traffico passeggeri.

    Malgrado il perdurare della situazione di crisi economica e finanziaria che ha ridotto la propensione al consumo, SAT ha chiuso il 2011 con un risultato complessivo dei ricavi operativi derivanti dalle attività “Non Aviation”,  pari ad oltre 18 milioni di euro ed in crescita dello 0,7% rispetto 2010.

    Le azioni strategiche attuate per un maggiore controllo dei costi e per una focalizzazione sull’efficienza hanno permesso un forte miglioramento della redditività. EBITDA e EBIT, con tassi di crescita rispettivamente pari al +16,0% e al +24,4%, rispetto ai valori del 2010, si sono attestati rispettivamente a 14,6 e 8,5 milioni di euro.

    Conseguentemente, il 2011 si chiude con un’utile di esercizio pari a 4,4 milioni di euro, in aumento del 23,1% rispetto al 2010, quando era pari a 3,5 milioni di euro.


    Oltre € 12 milioni di investimento a carico di SAT nel 2011

    Nel corso del 2011 SAT ha inoltre proseguito nella realizzazione, in autofinanziamento, del Piano di Sviluppo che sta trasformando il Galilei in un grande aeroporto regionale, investendo nell’anno 12,1 milioni di euro nella costruzione e nel potenziamento delle infrastrutture aeroportuali. Tra gli investimenti realizzati si segnalano la riqualifica dei parcheggi e della viabilità fronte aerostazione passeggeri (1,6 milioni di euro) ed il completamento del nuovo Cargo Village (l’ammontare complessivo dell’investimento è pari a 10,5 milioni di euro, di cui 1,7 milioni relativi al 2011). Inoltre, i lavori di riqualificazione dell’ala ovest dell’aerostazione hanno consentito l’unificazione tra i check-in A e B, il miglioramento delle vie d’accesso e reso disponibile, a partire da marzo 2012,  una nuova area commerciale di circa 290 mq. all’interno dell’area check-in. L’intervento, inoltre, è propedeutico all’integrazione dell’aerostazione con le infrastrutture che saranno realizzate per il People Mover.

    Il progetto People Mover entra nella sua fase attuativa

    Nel 2011 il progetto People Mover, la connessione ad altissima frequenza con standard di servizio europei che sostituirà l’attuale collegamento ferroviario con la stazione di Pisa Centrale, è entrato nella sua fase attuativa.  In data 22 settembre 2011 il progetto è stato presentato alla Commissione Europea dove ha avuto una valutazione estremamente positiva.
    PisaMo S.p.A., società in house del Comune di Pisa e soggetto attuatore del progetto, ha pubblicato  in data 21 ottobre 2011 il bando di gara per la progettazione, la costruzione e la gestione dell’opera. Il 7 marzo è stata pubblicata la graduatoria e l’aggiudicazione della gara è prevista entro la fine del mese di marzo 2012. L’inizio dei lavori è previsto per il 2013 e la messa in opera dell’opera entro il 31 dicembre 2015.

    Il costo complessivo dell’opera pubblica è complessivamente stimato in circa 82 milioni di euro, di cui 27,8 milioni erogati dalla Regione Toscana attraverso fondi UE. Il resto sarà a carico dell’azienda che si aggiudicherà la gara d’appalto dell’opera e lo gestirà in concessione per un massimo di quarant’anni . In base all’Accordo di Programma (sottoscritto da tutti i soggetti coinvolti: SAT, Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, RFI Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. e FS Sistemi Urbani S.p.A.), che non prevede oneri finanziari a carico della Società, SAT si è impegnata a rendere disponibili le aree oggetto dell’intervento People Mover, già previsto dal Piano di Sviluppo Aeroportuale presentato ai competenti uffici dell’ENAC, per consentire le attività di progettazione e realizzazione delle opere nei tempi previsti dal cronoprogramma.

    Traffico ancora in crescita nei primi mesi 2012. Per la stagione estiva 2012 nuove destinazioni e più frequenze

    In relazione ai primi due mesi del 2012, il Galilei ha chiuso il mese di gennaio con un aumento del traffico passeggeri pari al +6%, in controtendenza con il sistema aeroportuale italiano, che ha invece registrato una flessione media dello 0,4% . La crescita del traffico passeggeri si è rafforzata nel mese di febbraio con un +6,2% rispetto allo stesso mese del 2011.
    Nel primo bimestre del 2012 i passeggeri transitati presso l’aeroporto di Pisa sono quindi stati 468.916, in crescita del 6,1%% rispetto all’analogo periodo del 2011.

    Nei primi due mesi del 2012 anche il traffico merci e posta dell’aeroporto di Pisa ha registrato un andamento decisamente positivo. Nel mese di gennaio 2012, a fronte di una flessione del sistema aeroportuale italiano del -7,2% , il traffico merci posta del Galilei ha registrato una crescita del 16,0%. Il trend di crescita dell’aeroporto Galilei è proseguito nel mese di febbraio 2012 (+12,8% su febbraio 2011), portando così il dato progressivo del primo bimestre 2012 ad un +14,4% sull’analogo periodo del 2011.

    Il network dell’aeroporto Galileo Galilei di Pisa per la stagione estiva 2012 vedrà operativi 8 nuovi collegamenti, operati con 2 frequenze settimanali da Ryanair, il vettore irlandese low cost leader in Europa: Breslavia (Polonia), Cefalonia, Kos e Chania-Creta (Grecia), Pafos (Cipro), Malmö (Svezia), Haugesund (Norvegia) e Cork (Irlanda). Nel mese di maggio riaprirà il collegamento diretto Pisa-New York/JFK operato da Delta Air Lines con frequenza quadrisettimanale.  Complessivamente, nella Summer 2012 l’Aeroporto di Pisa sarà collegato con 78 destinazioni, di cui 10 nazionali e 68 internazionali. Le frequenze saranno 445, a fronte delle 441 della Summer 2011. 



    Per ulteriori informazioni si prega di contattare:

    SAT S.p.A. – Media & Customer Relations
    Barbara Bastari
    E-mail: bastari@pisa-airport.com

    SAT S.p.A. - Investor Relator
    Gabriele Paoli
    E-mail: paoli@pisa-airport.com

    Community – Consulenza nella comunicazione
    Roberto Patriarca, Pasquo Cicchini, Marco Gabrieli
    E-mail: sat@communitygroup.it


Advertisement